Openmamba: un Linux piemontese

Openmamba si sta avvicinando a grandi passi alla release finale 1.0 ma è già perfettamente utilizzabile. E’ una distribuzione tutta italiana, sviluppata a Torino dalla Mambasoft. La distribuzione è basata su pacchetti RPM, con un buon repository di pacchetti personalizzati ed è completa delle funzionalità più usate, compresi i driver delle schede video ATI e Nvidia, Flash e i codecs proprietari e Compiz fusion. E’ una distro facilmente personalizzabile, anche attraverso 3 ottimi pacchetti sviluppati dal suo creatore: distromatic, autospec e autodist. Al momento sono disponibili diverse iso scaricabili in versione italiana o inglese a scelta: LiveCD, LiveGames, LiveStudio, Flash e BootCD.

LiveCD è la versione “base” con i principali pacchetti da ufficio installati e la classica selezione di programmi presente in quasi tutte le distro. La distro è installabile con un click, un po’ sul modello di Ubuntu.

LiveGames, come intuibile dal nome presenta invece una selezione di giochi tra cui Torcs, Tuxracer, Tuxkart, Pingus, FlightGear, Frozen Bubble, KSudoku. Anche questa versione è installabile.

LiveStudio è la versione dedicata agli artisti presenta infatti Blender, GIMP, Mixxx, Lives, Qtractor, Rosegarden, Audacity, ZynAddSubFX, Hydrogen, Kino preinstallati, un miglior riconoscimento dell’hardware dedicato al multimedia. La distro è ovviamente installabile.

Flash è una versione da 270Mb circa dedicata all’installazione su penne usb o schede di memoria.

L’ultima versione è una mini iso da meno di 4Mb che permette il boot da CD delle installazioni su Pendrive sulle macchine che non hanno il supporto per il boot da usb.

Ulteriore caratteristica di openmamba è che Mambasoft da gennaio vende portatili preinstallati e preconfigurati con Openmamba a bordo: al momento sono disponibili 6 portatili prodotti dalla Zepto e si va da un core2 duo 1.6 GHz al 2.4GHz, con monitor da 14,1″ o 15,4″, varie configurazioni di RAM e schede video NVidia 8600 o Intel X3000.
Una distro da provare sicuramente

Annunci

One Response to Openmamba: un Linux piemontese

  1. aldo ha detto:

    Ciao Ercole
    sono un amico di Davide e mi ero fatto dare il tuo indirizzo e-mail ma per
    pigrizia non ti avevo ancora chiamato. Oggi mi ha parlato dell’iniziativa
    di Mappano e penso che ci saro’. Spero che potremo anche conoscerci di
    persona visto che abito vicino a dove lavori. Conosco alcune persone
    che dell’ambiente Linux sono ferventi sostenitori e non mancherò di fare
    pubblicità all’evento.
    Per ora ciao e a presto leggerti.
    Aldo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: