La storia di OOXML e dell’ISO non è ancora finita

Un comunicato dell’ISO avvisa che lo standard ISO/IEC DIS 29500, Information technology – Office Open XML formats, quello dell OOXML di Microsoft  per interderci, non può essere pubblicato ufficialmente a causa del ricorso di 4 nazioni: Venezuela, Brasile, India e Sud Africa.

Entro fine giugno sarà deciso se accettare o meno l’appello. Se l’appello verrà accettato si formerà un tavolo di discussione dove si cercheranno di risolvere i punti ritenuti insoddisfacenti; il processo potrebbe durare molti mesi.

Nel frattempo Microsoft ha deciso di implementare in Office il supporto a ODF, che al momento è l’unico standard ISO esistente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: