Office 2007 e il formato odf

Un po’ di tempo fa è uscita la notizia secondo cui Microsoft integrerà nel SP2 di Office 2007, previsto verso la metà del 2009, il plugin per gestire i file ODF di OpenOffice e Koffice.

Secondo me è una manovra per calmare le acque con i vari antitrust: volendo potrebbe farlo uscire come patch anche subito, invece sta aspettando volontariamente qualche mese. Molti si dicono preoccupati del fatto che con il supporto ODF in Office l’interesse dei governi e delle grandi istituzioni verso OpenOffice diminuirà, io invece penso che potrebbe succedere proprio il contrario (e secondo me anche Ballmer & Co. non sono così tranquilli).

Con Openoffice 3.0 alle porte il gap di funzionalità con Office si è ridotto di molto, oltretutto nell’ambito delle PA e degli uffici i programmi di videoscrittura e i fogli di calcolo vengono normalmente sfruttati per 10-20% delle loro caratteristiche, e in quel 10-20% openoffice non è inferiore di certo al cugino closed source. Eliminando di fatto uno dei pochi problemi che esistevano oggi, cioè quello della compatibilità di formato, ci si troverebbe nella situazione di dover scegliere fra una costosa suite closed source e una gratuita ma altrettando performante: a questo punto diventerebbe molto difficile per Microsoft, che già oggi sta perdendo mercato in questo settore, vincere la sfida.

I mesi di ritardo sull’uscita sono secondo me stati calcolati molto bene: le PA e le aziende (specialmente quelle medio-piccole che sono la maggioranza qui in Europa)  non aggiornano il loro software a ogni nuova release, ma sovente fanno le migrazioni saltandone 1 o anche 2, in pratica quando il prodotto smette di essere supportato o la nuova release introduce funzionalità insostituibili: ancora oggi infatti non è raro trovare Office XP o Office 2000 in molti uffici (anche di una certa dimensione); ora siccome il supporto esteso per Office 2000  terminerà nella prima metà del 2009 insieme a quello standard di Office 2003 ecco chiaro il perchè aspettare la metà del 2009 per uscire: le aziende e le PA (in italia ma credo anche all’estero) devono dovrebbero per legge utilizzare software aggiornato per un discorso legato alla sicurezza dei dati, quindi nel 2009 (sempre in teoria) tutti quelli che usano ancora Office 2000 dovrebbero migrare alla nuova versione, e anche chi usa Office 2003 avrà solo più le patch di sicurezza, metre tutto il resto diventerà a pagamento quindi potrebbe essere appetibile una migrazione. Ed ecco perchè farlo uscire dopo: cercheranno di sfruttare l’onda delle migrazioni da 2000/Xp/2003 a 2007 togliendo mercato a OpenOffice.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: