Linux prende la patente

Intel insieme ad un nutrito gruppo di aziende del settore automotive, fra cui nomi di spicco come BMW, General Motors, PSA Peugeot Citroen, Magneti Marelli, hanno fondato un consorzio chiamato GENEVI con lo scopo di creare una piattaforma basata su WindRiver Linux che raggruppi i servizi che vanno sotto l’acronimo IVI (In-Vehicle-Infotainment cioè informazione-intrattenimento in auto) cioè telefonia, navigazione satellitare, riproduzione audio-video il tutto costruito attorno a un processore Atom e ad una piattaforma software aperta.

Una infrastruttura come questa apre la porta ad un nuovo modo di vedere i servizi in auto, offrendo infinite  possibilità di personalizzazioni. E il fatto che ci siano praticamente i maggiori nomi del settore auto mondiale fa si che sulle macchine di domani si possa avere finalmente una compatibilità di servizi fra marche diverse.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: