Liberté, Égalité…e open source

9 ottobre 2009

Stando ad una statistica della Markness, una società di statistica francese, oltralpe il 96% del pubbliche amministrazioni usa software open source. In testa alla classifica database, CMS e software per il web. Anche le aziende private non se la cavano male con un 63%. I dati sono stati ricavati da un intervista fatta a 160 responsabili IT.

E i motivi per usarlo? Non l’economicità o motivi legati alla crisi in corso ma maturità dei programmi, stabilità, indipendenza dal fornitore e interoperabilità.

E da noi?

Da noi salvo volontà locali (vedi Piemonte, Trentino, Ferrovie dello Stato e simili) dal ministero fioccano milioni nelle tasche di Ballmer & Co. attraverso accordi commerciali per lo meno discutibili…

Caro Brunetta se vuole veramente migliorare l’efficienza del governo provi a dare una sbirciatina oltre le Alpi per vedere cosa fanno i nostri vicini.

Annunci