Openmamba 1.0 stabile è qui

1 agosto 2008

Questo di seguito è l’annuncio ufficiale del rilascio della milestone 1 di openmamba:

La prima versione stabile della distribuzione GNU/Linux openmamba è disponibile da oggi per il download.

openmamba è una distribuzione GNU/Linux per Personal Computer (compatibili Intel i686) che può essere utilizzata su computer portatili, desktop e server. La distribuzione milestone1 fornisce quasi 4000 pacchetti realizzati dai sorgenti o derivati da QiLinux ed include le applicazioni più popolari e avanzate tecnologie del software come gli effetti 3D di Compiz-Fusion e il server audio Jack.

Il sistema è concepito per essere semplice e veloce da installare e facile da usare per la maggior parte degli utenti di computer ed il sito web (www.openmamba.org) fornisce servizi per aiutare utenti e sviluppatori a mantenere e sviluppare la distribuzione, come il forum, il wiki ed il sistema di bug tracking.

Sebbene la maggior parte dello sviluppo e del beta testing sia stato fatto in Italia, i supporti di installazione sono disponibili sia in lingua italiana che inglese e il sistema può essere successivamente personalizzato per supportare altre lingue.

Il sistema stabile permette agli utenti di farne uso in ambienti di produzione, dove gli aggiornamenti devono essere limitati e incentrati sulla sicurezza e correzione di problemi dei programmi software. Al tempo stesso lo sviluppo della seconda milestone è iniziato e gli utenti hanno la possibilità di installare un sistema di test usando le snapshot di sviluppo settimanali che contengono gli ultimi aggiornamenti software e supporto per nuovo hardware che potrebbe non essere disponibile nella versione milestone1.

Per cominciare con openmamba milestone1 visita www.openmamba.org/distribution/.

La distribuzione openmamba GNU/Linux è realizzata e mantenuta da mambaSoft e sviluppata da una comunità composta di individui e gruppi di sviluppo auto organizzati.

Io posso solo aggiungere, come sviluppatore della distro, che pur essendo relativamente giovane e con un pool di sviluppatori relativamente piccolo, la distro sta crescendo giorno per giorno e la comunità che si sta formando intorno ad essa è molto attiva nel cercare di risolvere i problemi che possono sorgere e ad aiutare i nuovi utenti. Oltre alla versione “normale” della distro sono disponibili alcune versioni speciali:

livegames una live (installabile) orientata ai giochi con il supporto 3d per le schede nvidia e ati

livestudio una live installabile orientata alla musica e al video

flash per l’installazione su di una memoria flash da minimo 1GB

Sul sito internet della distribuzione sono presenti anche un wiki e un forum.

Esiste anche la possibilità di acquistare pacchetti di supporto alla distribuzione (sia telefonici che on site) per chi ne avesse bisogno, e anche di acquistare portatili preinstallati con openmamba.

Annunci

Un nuovo PC con Linux preinstallato in un negozio

23 maggio 2008

Sfogliando una rivista ho notato la pubblicità di una catena di negozi di informatica (non voglio fare pubblicità diretta ma sono quelli che salutano in inglese 🙂 ) e sono rimasto colpito da un pinguino vicino ad un PC. Bene non è un miraggio hanno a catalogo un ACER Extensa E261 con monitor da 19″ e Linux preinstallato a 399€ ivato.

Il PC non è certamente un mostro di potenza ma è accettabile per usi “normali”: il processore è un INTEL E2140 dualcore a 1,6GHz, con 1GB di RAM, un disco da 160GB, rete 10/100/1000, scheda video integrata SIS Mirage 3, masterizzatore DVD, mouse, tastiera, e monitor 19″ LCD con una risoluzione da 1440×900. La sezione più penalizzata è sicuramente la scheda video, che è molto meno performante anche rispetto alle Intel più datate e non offre un supporto altrettanto buono per i driver Linux


Aduc propone una classaction contro il software preinstallato

13 maggio 2008

Sul sito dell’ADUC è presente un modulo da compilare per avviare una class action per ottenere il rimborso della licenza di  Windows e di eventuale altro software preinstallato sul pc. Il modulo può essere compilato solo da privati (per via della legge italiana) ed ha per ora lo scopo di valutare il reale interesse verso questo tipo di azione.